Ingegneria Biomedica in Italia: dove studiare

Qui trovi le università italiane che offrono corsi di studio in Ingegneria Biomedica o corsi che preparano alla professione dell’ Ingegnere Biomedico o Bioingegnere.

Vuoi sapere dove studiare Ingegneria Biomedica in Italia?

Consulta l’elenco delle università organizzato in ordine alfabetico in base alla regione di appartenenza oppure esplora la mappa. I segnaposto in rosso indicano i corsi di laurea triennali, quelli in verde indicano i corsi di laurea specialistica/magistrale. Cliccando sul segnaposto è possibile visualizzare informazioni aggiuntive come il piano di studi della facoltà.

Se il tuo ateneo si trova in Italia, offre corsi in Ingegneria Biomedica, ma non è presente nella mappa, segnalacelo mandandoci una mail con oggetto “Ingegneria Biomedica in Italia” a [email protected]

Studiare Ingegneria Biomedica in Calabria

L’Università degli Studi Magna Græcia di Catanzaro offre un percorso formativo per la triennale in Ingegneria Informatica e Biomedica nel ramo dell’Ingegneria dell’Informazione (L-8*) e la possibilità di accedere ai corsi specialistici in Ingegneria Biomedica (LM-21***) con due differenti orientamenti: Tecnologie Biomediche oppure Informatica Biomedica. Triennale e specialistica fanno parte del Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica.
La facoltà non si trova all’interno della città di Catanzaro ma bensì presso il Policlinico e dispone di parcheggi, residenze universitarie, fermate dei mezzi pubblici.

Studiare Ingegneria Biomedica in Campania

All’Università degli Studi di Napoli “Federico II” si ha la possibilità di frequentare un corso triennale in Ingegneria Biomedica nel ramo dell’informazione (L-8*). Inoltre è anche presente un corso specialistico in Ingegneria Biomedica (LM-21***).
La facoltà dispone di varie sedi in tutta la città. Ingegneria si trova presso il quartiere Fuorigrotta, affianco allo Stadio San Paolo.

Studiare Ingegneria Biomedica in Emilia Romagna

L’Alma Mater Studiorum Università di Bologna con sede a Cesena, offre un corso di studi triennale in Ingegneria Biomedica specializzato nel ramo dell’Ingegneria dell’Informazione (L-8*) e una specialistica in Ingegneria Biomedica (LM-21***).
La sede di Cesena presenta ben otto plessi in diverse vie, nei quali si trovano i vari dipartimenti, le segreterie, i laboratori e le aule studio.

Studiare Ingegneria Biomedica in Friuli Venezia Giulia

L’Università di Trieste non ha a disposizione nessun corso triennale di Ingegneria Biomedica ma in compenso offre un corso magistrale in Ingegneria Clinica, classificata come una specialistica in Ingegneria Biomedica (LM-21***).
La facoltà si trova in via Alfonso Valerio.

Studiare Ingegneria Biomedica nel Lazio

La nostra capitale dispone di ben quattro differenti università pubbliche che comprendono corsi di laurea triennale e magistrale in Ingegneria Biomedica. Inoltre, è anche sede principale di un’università telematica con un corso avente orientamento biomedico.

All’Università di Roma “La Sapienza” si ha la possibilità di seguire un corso triennale in Ingegneria Clinica, appartenente all’Ingegneria Industriale (L-9**), per poi passare ad una specialistica in Ingegneria Biomedica (LM-21***).
Questa università dispone di specifiche strutture della Facoltà di Ingegneria, oltre che di alcuni edifici nella Città Universitaria adibiti per l’ingegneria.

L’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” mette a disposizione una triennale in Ingegneria Medica con classe di appartenenza all’Ingegneria Industriale (L-9**). La triennale offre la possibilità di maturazione nella corrispondente specialistica in Ingegneria Medica che è a tutti gli effetti una specialistica Biomedica (LM-21***) e dispone di tre Orientamenti: Bioingegneria Elettronica;  Bioigegneria Industriale; Ingegneria Clinica.
La facoltà ha il dipartimento di ingegneria presso il Viale degli Ingegneri.

L’Università degli studi di Roma “Roma Tre” non offre un vero corso di studi triennale in Bioingegneria ma dispone di una triennale in Ingegneria Elettronica (L-8*) che può indirizzare l’alunno verso la biomedica.
È inoltre presente un corso magistrale in Ingegneria delle Tecnologie della Comunicazione e dell’Informazione (LM-27 Ingegneria delle telecomunicazioni) che dà la possibilità a un laureato di lavorare in campo biomedico, clinico o ospedaliero. Un sunto dei corsi con curriculum biomedico è presente in questa pagina.
Infine è presente un vero e proprio corso specialistico in Biomedical Engineering (LM-21***), cioè Ingegneria Biomedica erogato esclusivamente in lingua inglese.
Ai seguenti link sono mostrate la mappa delle strutture del Dipartimento di Ingegneria e dove si trovano le varie aule.

Presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma si ha la possibilità di seguire la triennale in Ingegneria Industriale (L-9**) avente curriculum A – Ingegneria Biomedica e passare successivamente alla specialistica in Ingegneria Biomedica (LM-21***) avente tre diversi curricula: curriculum A – Sistemi di eHealth; curriculum B – Biorobotica e Bionica; curriculum C – Ingegneria Clinica. I tre curricula si differenziano in un solo esame al primo anno e in tre esami al secondo.
La facoltà dispone di un archivio di foto riguardanti le Strutture del Campus e i vari corsi di laurea.

Università Telematiche a Roma

Un’università telematica è una tipologia di università che eroga corsi a distanza che possono essere seguiti tramite un computer e altre tecnologie atte alla comunicazione.

L’unica università telematica italiana a fornire un corso in ingegneria di stampo biomedico è l’Università Niccolò Cusano. Infatti a Roma, oltre alle università pubbliche, anche questa università privata dispone di una triennale in Ingegneria Industriale (L-9**) avente il Curriculum Biomedico.
La Sede centrale della facoltà si trova a Roma.

Studiare Ingegneria Biomedica in Liguria

All’Università di Genova è presente una triennale in Ingegneria Biomedica focalizzata sul settore dell’informazione (L-8*) e una specialistica in Ingegneria Biomedica (LM-21***), entrambe bilingue. La specialistica dispone di tre orientamenti: Tecnologie Biomediche e Ingegneria per la Salute; Ingegneria della Riabilitazione e Biomateriali; Neuroingegneria e Bio-ICT.
La Facoltà di Ingegneria ha sede in due diversi poli con in tutto undici edifici.

Studiare Ingegneria Biomedica in Lombardia

In Lombardia sono due le città che dispongono di corsi di Ingegneria Biomedica: Milano e Pavia.

Il Politecnico di Milano offre una triennale in Ingegneria Biomedica avente i primi due anni comuni e che al terzo anno si divide in Indirizzo informazione (L-8*) e Indirizzo industriale (L-9**), così da dare allo studente la possibilità di avere una sorta di pre-specializzazione.
Inoltre è presente anche una specialistica in Ingegneria Biomedica (LM-21***) con cinque differenti orientamenti: Bioingegneria dell’informazione; Biomeccanica e Biomateriali; Ingegneria Clinica; Ingegneria per cellule, tessuti e biotecnologie; Tecnologie elettroniche.
Il Politecnico ha diverse sedi principali e triennale e magistrale sono erogate sia in italiano sia in inglese.

Presso l’Università di Pavia, la triennale in Bioingegneria fa parte della classe dell’Ingegneria dell’Informazione (L-8*). La laurea specialistica in Bioingegneria (LM-21***) dispone invece di due orientamenti distinti: Bioingegneria delle Cellule e dei Tessuti; Tecnologie per la Salute.
L’università fa capo al Polo Cravino, nel quale un intero edificio è dedicato all’Ingegneria.

Studiare Ingegneria Biomedica nelle Marche

L’Università Politecnica delle Marche con sede ad Ancona ha a disposizione un corso triennale in Ingegneria Biomedica con classe dell’Ingegneria dell’Informazione (L-8*). È inoltre presente un corso magistrale in Biomedical Engineering (Ingegneria Biomedica) (LM-21***).
Anche la specialistica in Ingegneria Elettronica (LM-29 ingegneria elettronica) dispone di un Curriculum Biomedico.
Sono presenti due diverse pagine della planimetria della Facoltà di Ingegneria:  planimetria del CeSMI e planimetria di Ingegneria.

Studiare Ingegneria Biomedica in Piemonte

Al Politecnico di Torino è presente un corso triennale in Ingegneria Biomedica focalizzato sul ramo Industriale (L-9**) e un corso di specialistica in Ingegneria Biomedica (LM-21***) con quattro orientamenti: Biomeccanica; Bionanotecnologie; Strumentazione Biomedica; eHealth.
Il Politecnico ha diverse sedi, tutte facilmente raggiungibili coi mezzi pubblici. La sede principale dispone di tutti i servizi utili agli studenti: mensa, bar, biblioteche, aule studio, luoghi ricreativi e indicazioni per aule e dipartimenti. Il Politecnico dispone anche di un percorso per i “giovani talenti” in cui gli iscritti devono mantenere una certa media.

Studiare Ingegneria Biomedica in Puglia

Il Politecnico di Bari mette a disposizione una triennale in Ingegneria dei Sistemi Medicali focalizzata sul ramo dell’Informazione (L-8*).
Il Politecnico ha la sede centrale presso il Campus – Aula magna in via Edoardo Orabona.

Studiare Ingegneria Biomedica in Sardegna

Nell’isola, l’Università degli Studi di Cagliari dispone di un corso di laurea triennale in Ingegneria Biomedica che conferisce la possibilità di ottenere sia il titolo in Ingegneria dell’Informazione (L-8*), sia quello in Ingegneria Industriale (L-9**).
Presso l’università, è risaputo che sia in mente la costruzione di un corso magistrale in Ingegneria Biomedica, al momento non ancora disponibile. È però presente un corso di specialistica in ingegneria chimica e dei processi biotecnologici (LM-22 ingegneria chimica) che dispone di diversi esami a carattere biotecnologico apprendibili da un Ingegnere Biomedico.
L’Ingegneria Biomedica detiene la maggior parte dei corsi nella sede principale della facoltà nel Complesso Piazza d’Armi ma alcuni esami a carattere medico e il laboratorio di Biomeccanica sono tenuti presso la Cittadella Universitaria di Monserrato.

Studiare Ingegneria Biomedica in Sicilia

Nell’isola, l’Università degli Studi di Palermo offre un corso di laurea triennale in Ingegneria Biomedica con percorso puramente Industriale (L-9**). Il corso è articolato in due diversi curricula: Biomateriali; Tecnologie per la Diagnostica.
La facoltà si trova nel Campus Universitario di cui si riportano anche i link di Aule e Laboratori.

Studiare Ingegneria Biomedica in Toscana

In Toscana due università offrono corsi di studio in Ingegneria Biomedica nelle città di Firenze e di Pisa.

L’Università degli Studi di Firenze non ha una triennale pura in Ingegneria Biomedica, ma la triennale in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni (L-8*) dispone dell’Indirizzo Biomedica. Successivamente è possibile iscriversi al corso specialistico in Ingegneria Biomedica (LM-21***).
La facoltà (o Scuola di Ingegneria) ha tre dipartimenti.

All’Università di Pisa è presente una triennale in Ingegneria Biomedica con la possibilità di ottenere un titolo con classe appartenente all’Ingegneria dell’Informazione (L-8*) o con classe appartenente all’Ingegneria Industriale (L-9**).
È inoltre presente un corso di laurea specialistica in Ingegneria Biomedica (LM-21***).
La Scuola di Ingegneria presenta diversi poli didattici e tre dipartimenti.

Studiare Ingegneria Biomedica in Veneto

Presso l’Università degli Studi di Padova  è presente un corso di triennale in Ingegneria Biomedica specializzato nella classe dell’Ingegneria dell’Informazione (L-8*) e una specialistica in Bioingegneria (LM-21***).
I corsi sono affiliati al Dipartimento di Ingegneria dell’informazione (DEI).